Teoria e pratica integrale

Riconoscere la parte di verità insita in ogni prospettiva,
per vivere meglio con noi stessi e gli altri.

quadranti-color
I

Integrale significa inclusivo, comprensivo, intero, equilibrato. Pensare o sentire in modo integrale vuol dire cercare un senso di completezza, cercare di essere in contatto con la realtà nella sua totalità. Questa ricerca accompagna il cammino degli esseri umani fin dall’antichità, tanto da essere definita filosofia perenne. Da graffiti primordiali ai raffinati mandala orientali e occidentali, in ogni tempo e in ogni cultura troviamo tentativi di rappresentare la realtà nella sua totalità. Tutte queste mappe sono destinate ad essere sempre parziali ma non per questo meno utili.

Ognuno di questi modelli passati e presenti è lo specchio di un aspetto del reale e una guida preziosa per chi voglia esplorare quel territorio. L’icona del modello integrale è una mappa sintetica ed efficace: AQAL evidenzia le connessioni significative esistenti tra i vari campi della conoscenza umana (soggettiva, oggettiva, relazionale e sociale) riassunte in uno schema a quattro quadranti. A questi si aggiunge la dimensione dinamica della vita data dalla spinta evolutiva, le intelligenze multiple, gli stati di coscienza e le diverse tipologie caratteriali.

Nel sottolineare come sia importante riconoscere la parte di verità insita in ognuna di queste prospettive, l’approccio integrale rappresenta una svolta in termini di consapevolezza.
La Teoria Integrale mette in relazione differenti scuole di pensiero filosofico, scientifico, culturale, sociale e può essere considerata un autentico tentativo di teoria del tutto. Per questo motivo può essere applicata a qualsiasi ambito della vita, a qualsiasi attività, professione o situazione esistenziale. In quanto sistema operativo molto sofisticato, la sfida è fare di questa filosofia una Pratica di Vita.

Ken Wilber

La Teoria Integrale è il risultato di trent’anni di ricerca del filosofo e psicologo americano  Ken Wilber, iniziata con il libro “Lo spettro della coscienza” scritto nel 1973 a soli 23 anni.
Da allora ha scritto altri 25 libri in cui ha approfondito, ampliato e affinato la sua iniziale intuizione; il suo pensiero si è diffuso in tutto il mondo, viene insegnato all’università e sta trovando svariate applicazioni in diversi ambiti spaziando dalla spiritualità alla scienza, dalla politica alla medicina, dal sociale all’arte, dall’economia all’ecologia

Per approfondire: www.integrallife.com (sito web in inglese)