IL GRANDE TRE

Meditazione, per ascoltare se stessi.
Dialogo per apprendere ad ascoltare gli altri.
Teoria & Pratica Integrale come mappa di riferimento.

tre-elementi-hamsa
L

La Visione Integrale sottolinea come il contatto con se stessi, la relazione con gli altri e il rapporto con la realtà siano dimensioni primarie della vita. Da questa prospettivaun percorso che educa alla relazione d’aiuto è completo se prepara la persona a vivere consapevolmente il delicato equilibrio tra queste dimensioni, nessuna esclusa, nessuna più importante dell’altra.  Da qui  nasce la definizione “Accademia Integrale per un Evoluzione Consapevole” e la scelta delle tre indirizzi principali: Meditazione, per ascoltare se stessi, Counseling per apprendere ad ascoltare gli altri e la Teoria & Pratica Integrale come mappa di riferimento per orientarsi nella realtà.

tre-elementi-wilber
I

I filosofi dell’antichità ragionavano già in base a queste tre categorie: sé, gli altri e la realtà. Platone ne parlava in termini di Vero, riferendosi a ciò che è oggettivamente riscontrabile, Bello, intendendo l’apprezzamento soggettivo e Bene, ciò che ha valore per l’intera collettività. Saper riconoscere ciò che ha un valore per noi, nel rispetto dei valori e del bene degli altri e dell’oggettività della situazione resta tutt’ora un elemento formativo essenziale. La società contemporanea sta attraversando un periodo estremamente instabile, un periodo in cui avere una salda bussola interiore risulta sempre più importante. Per la stessa ragione non è consigliabile aggrapparsi rigidamente alle strutture in trasformazione, quindi i modelli di riferimento di cui abbiamo necessità devono essere aperti.

tre-elementi-platone
L

Nel tempo la terminologia si è trasformata ma gli elementi chiave sono rimasti gli stessi. Wilber si riferisce a queste categorie quando parla della visione integrale come la capacità di includere Sè, Natura, Cultura nella nostra prospettiva sulla realtà. Saper assumere una prospettiva ampia ed inclusiva sulla realtà, vuol dire essere in grado di includere nella nostra pratica di vita tutti gli elementi di quello che la Teoria Integrale chiama il Grande Tre. Aver coscienza e rispetto non solo di se stessi ma anche degli altri e dell’ambiente, questa è la prerogativa essenziale di ogni possibile visione costruttiva del futuro

tre-elementi-tre
I

Per approfondire il modello del grande tre a cui fa riferimento la visione integrale e l’idea di spiritualità evolutiva,  può essere stimolante la lettura di un estratto dell’ultimo libro di Steve McIntosh, The Presence of the Infinite.

Il libro fa riferimento all’emergente prospettiva della spiritualità evolutiva per mostrare come sia possibile migliorare la nostra vita e quella degli altri. La critica costruttiva che McIntosh fa alla spiritualità contemporanea, mostra come la spiritualità evolutiva offra una prospettiva sullo spirito più inclusiva e autentica, che trascende il relativismo pluralistico e  le derive new age.

Per approfondire: http://www.integralworld.net/mcintosh4.html (ENG)