FILOSOFIA INTEGRALE

Una mappa completa e inclusiva del potenziale evolutivo umano
Uno strumento di crescita consapevole per orientarsi nel mondo e nella vita

ken-wilber-color
K

KEN WILBER: oltre i confini

La Teoria Integrale è il risultato di quarant’anni del lavoro di studio e ricerca del filosofo americano Ken Wilber, iniziata con il libro “Lo spettro della coscienza” scritto nel 1973 a soli 23 anni. Da allora ha scritto più di 25 libri, in cui ha approfondito e affinato la sua iniziale intuizione.

In sintesi quella di Wilber è una meta teoria in cui ogni forma di disciplina, conoscenza ed esperienza si combinano insieme per formare un quadro coerente, una mappa integrale chiamata AQAL. Ad oggi il suo pensiero e viene insegnato e applicato in tutto il mondo in diversi ambiti, ecologia, medicina, economia, crescita personale, scienza e spiritualità.

quadranti-color
Q

QUADRANTI: Sé, natura, cultura, società.

Viviamo al centro di quattro principali dimensioni: la psiche, tutto ciò di cui facciamo esperienza interiormente; il corpo,la materia, l’energia, tutto quello che possiamo misurare e catalogare; le relazioni, sentimentali, famigliari, lavorative, culturali; l’ambiente, la società, la natura il cosmo. Nessuna di queste aree può essere esclusa, nessuna è più importante di un’altra, sono tutte collegate e interdipendenti, per questo si sviluppano ed evolvono insieme. La mappa dei quattro quadranti, AQAL,  non è uno strumento teorico astratto, nella vita di tutti i giorni serve a ricordarci di tenere sempre presenti le prospettive essenziali di ogni situazione.  Le nostre emozioni la salute, le relazioni, il sociale sono sempre compresenti e interconnesse e la qualità della vita dipende da questa consapevolezza.

5-elementi-colore
A

AQAL: 5 elementi della Teoria Integrale

L’acronimo AQAL si riferisce ai cinque elementi essenziali della visione integrale del filosofo americano Ken Wilber. Una visione completa e profonda della realtà,  riconosce e include tutte queste prospettive sono tutte collegate e interdipendenti.

Quadranti

Le prospettive fondamentali da cui viviamo e osserviamo la realtà sono: oggettiva, soggettiva, singolare e plurale. Qualsiasi tentativo di ridurle o negarle porta inevitabilmente ad una lacuna nella valutazione della situazione.

Linee

L’intelligenza umana si sviluppa e cresce lungo più di un sentiero. Riconoscere e coltivare le molte intelligenze è essenziale per vivere a pieno il potenziale umano.

Livelli

Ogni aspetto della realtà si sviluppa lungo un processo a stadi, progressivi annidati uno nell’altro.  Ogni passaggio integra e arricchisce il precedente crescendo in complessità.

Stati

Durante la giornata ciascuno di noi attraversa molti stati di coscienza: veglia, sogno, sonno sono comuni a tutti ma ce ne sono molti altri. Nessuna descrizione esaustiva della condizione umana può ignorarne l’importanza.

Tipi

Le caratteristiche tipologiche possono essere di natura scientifica, psicologica, culturale, sistemica. Quello che hanno in comune è di essere dei tratti del carattere tendenzialmente stabili.